Il 28 luglio 1914 comincia la Prima Guerra Mondiale. In quella data, infatti, l'Austria-Ungheria dichiara guerra alla Serbia, dopo che questa non è riuscita a rispettare tutte le condizioni dell'ultimatum del 23 luglio, posto dalla prima Nazione in seguito dell'assassinio dell'Arciduca Francesco Ferdinando per mano del nazionalista serbo Gavrilo Princip. L’Arciduca era stato assassinato esattamente un mese prima assieme alla moglie Sophie Chotek von Chotkowa nel corso di una visita ufficiale a Sarajevo. L'Italia, insieme al Portogallo, la Grecia, la Bulgaria, il Regno di Romania e l'Impero ottomano si pose in uno stato di neutralità, attendendo ulteriori sviluppi della situazione. Alla mezzanotte del 4 agosto erano cinque le potenze che ormai erano entrate in guerra (Austria-Ungheria, Germania, Russia, Regno Unito e Francia), ciascuna convinta di poter battere gli avversari in pochi mesi: era opinione diffusa che la guerra sarebbe finita a Natale, o al massimo a Pasqua del 1915.

Sezione: RicorDATE? / Data: Mar 28 luglio 2020 alle 08:00
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print