Il 25 giugno 2006 va in scena in Italia la prima delle due giornate del referendum per l'approvazione del disegno di legge costituzionale concernente "Modifiche alla Parte II della Costituzione", comprendente il premierato (aumento dei poteri del primo ministro), la devolution (la potestà legislativa esclusiva delle regioni in alcune materie come organizzazione scolastica, polizia amministrativa regionale e locale, assistenza e organizzazione sanitaria) ed il nuovo Senato federale: gli elettori la respingono. Il referendum vide la prevalenza dei no con il 61,29%, a fronte di un'affluenza alle urne pari al 52,46%.

Sezione: RicorDATE? / Data: Gio 25 giugno 2020 alle 08:00
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print