Riguardo all'attualità politica, la redazione di PoliticaNews.it ha intervistato in esclusiva Carlo Fidanza, esponente quota Fratelli d'Italia.

Come commenta le riaperture annunciate da Draghi?

"Sono delle finte riaperture. Riaprire soltanto i locali che hanno spazi all’aperto vuol dire condannare a morte più della metà degli esercizi italiani che non dispongono di quegli spazi. E prorogare il coprifuoco senza motivo significa impedire anche a loro di poter recuperare una parte più significativa del reddito che hanno perso in questo anno di chiusure. Il tutto avviene soltanto 5 giorni prima della scadenza già prevista. Tutto cambia perché nulla cambi.

Come giudica, sin qui, l’operato di Speranza?

"Fratelli d’Italia sta raccogliendo le firme su una mozione di sfiducia individuale perché riteniamo Speranza gravemente responsabile di numerose condotte. La logica delle restrizioni e delle continue chiusure non ha funzionato; il piano pandemico non era aggiornato e il suo mancato aggiornamento sembra sia stato coperto da funzionari compiacenti dell’OMS; l’Italia avrebbe potuto partecipare al vaccino coordinato dall’Università di Oxford grazie all’eccellenza dell’IRBM di Pomezia ma il Ministero di Speranza scelse di non investire 20 milioni di euro che ci avrebbero consentito di essere protagonisti nell’approvvigionamento vaccinale. In poche ore abbiamo raccolto 100 mila firme di cittadini italiani che sostengono la nostra mozione di sfiducia a Speranza. Ci auguriamo che almeno le forze di centrodestra che sono al governo sostengano questa nostra iniziativa".

Sezione: Esclusive / Data: Mar 20 aprile 2021 alle 21:00
Autore: Luca Cavallero
Vedi letture
Print