Riguardo all'attualità politica, la redazione di PoliticaNews.it ha intervistato in esclusiva Fabio Pizzul, capogruppo quota Pd nel Consiglio Regionale della Lombardia.

Come commenta la strategia vaccinale adottata da Bertolaso in Lombardia?

"Molta comunicazione e poca sostanza. Sarebbe stato meglio applicare rigorosamente le indicazioni del Piano nazionale. Quanto alla concentrazione dei vaccini nelle zone più colpite, spero che la strategia funzioni e sia concordata con i tecnici nazionali. Lavorare in autonomia rischia di fare più danni che benefici".

Quali sono i provvedimenti più urgenti da attuare in chiave vaccini, da parte del governo?

"Credo si debba fare pressioni forti in Europa e al G20 perchè ci sia una decisione coraggiosa sul tema dei brevetti: stabilire una licenza obbligatoria temporanea per aumentare il più possibile la produzione a livello mondiale credo sia la strada più lungimirante. Non possiamo pensare a vaccinare solo in Italia e nei paesi sviluppati, il virus è globale e non avere vaccini distribuito a livello globale è un grave rischio".

Come commenta, sin qui, l’operato di Arcuri?

"Non mi sono mai piaciuti gli uomini soli al comando, se non nelle gare ciclistiche. Arcuri mi ha dato un po' l'impressione di essersi esposto troppo in solitudine. Per il resto, credo abbia gestito in modo sensato un'emergenza che nessuno avrebbe potuto immaginare. Mi preoccupano due cose: l'eccessiva conflittualità stato regioni (spesso per colpa di alcune di queste ultime) e le difficoltà organizzative e logistiche della Protezione Civile".

Sezione: Esclusive / Data: Ven 26 febbraio 2021 alle 13:30
Autore: Luca Cavallero
Vedi letture
Print