“Una vera e propria mattanza di bufale, inutile ed evitabile, in provincia di Caserta – oltre 140 mila capi abbattuti – per contenere l’emergenza brucellosi. Peccato che la stragrande maggioranza degli animali uccisi fosse perfettamente in salute, come chiaramente attestato da esami post mortem. Grande la disperazione degli allevatori che si vedono costretti a chiudere i propri allevamenti, frutto di anni di sacrifici, a fronte di un piano di eradicazione che la Regione Campania non ha reso mai efficace. La scarsa disponibilità del governatore Vincenzo De Luca all’ascolto e al confronto con chi paga sulla propria pelle scelte scellerate e non efficaci impone alla politica, non solo regionale ma anche nazionale, di essere vicina agli allevatori per trovare soluzioni vere e definitive”. Lo dichiarano l’on. Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei Deputati, e i senatori Antonio Iannone e Luca De Carlo, responsabile nazionale del Dipartimento Agricoltura ed Eccellenze Italiane di Fratelli d’Italia. “Fratelli d’Italia, come già ha dimostrato sia a livello regionale che attraverso interrogazioni parlamentari, continuerà a seguire con la doverosa attenzione questa emergenza a difesa di un comparto che, oltre a essere l’orgoglio di Caserta e della Campania, rappresenta certamente un’eccellenza italiana nel mondo”, concludono gli esponenti di Fratelli d’Italia.

Sezione: Politica locale / Data: Ven 12 agosto 2022 alle 20:20
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print