“Le condizioni di Alexei Navalny si sono aggravate. Nell’agosto scorso è stato vittima di avvelenamento. A gennaio è tornato in Russia. C’è un ricorso pendente presso la Corte europea di Strasburgo in cui il dissidente russo segnala maltrattamenti, episodi di malnutrizione nei suoi confronti e il mancato accesso alle cure mediche. Siamo di fronte ad una situazione pesante, che preoccupa l’Europa e gli USA. Ieri i ministri degli Esteri europei hanno chiesto che sia concesso a Navalny l’immediato accesso alle cure mediche. Penso sia opportuno che di fronte alla privazione di uno dei più elementari diritti umani il Parlamento italiano faccia sentire la sua voce. Esprimiamo anche da qui la nostra preoccupazione e chiediamo che la Russia risponda alla Corte dei diritti umani di Strasburgo e valuti la possibilità di liberarlo per poterlo ricoverare in una struttura ospedaliera adeguata”. Così il senatore Alessandro Alfieri, capogruppo Pd in commissione Esteri a Palazzo Madama nell’aula del Senato.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 20 aprile 2021 alle 20:30
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print