"La CGIA di Mestre ci ricorda che il 40% delle micro imprese è a rischio chiusura. Si parla di 1,7 milioni di attività costituite da imprese dei servizi, negozianti, botteghe artigiane, partite Iva che impiegano fino a 10 addetti. I settori più colpiti sono i bar, i ristoranti, le attività ricettive, il piccolo commercio, la cultura e l'intrattenimento. Queste imprese hanno bisogno e vogliono assistenza per riprendere a correre. Non chiedono, non vogliono e soprattutto non serve l'assistenzialismo tanto caro al governo delle quattro sinistre. Ed oltre a fare poco o nulla i giallorossi si permettono anche di ridicolizzare chi lavora e lotta per stare aperto invitando per esempio i titolari di ristoranti vuoti a cambiare lavoro! Su questi dati il governo giallorosso non può continuare a far finta di nulla. Non può continuare a far finta di non vedere che alle imprese devono arrivare aiuti concreti prima che sia troppo tardi. Servono subito contributi a fondo perduto, spostamento delle scadenze fiscali a fine 2020 e certezza nell'erogazione dei mini prestiti garantiti dallo Stato. Purtroppo il governo giallorosso non fa nulla di tutto questo. Un errore imperdonabile nei confronti delle imprese e delle famiglie Italiane". Così in una nota Marco Marin, deputato di forza Italia.

Sezione: Politica italiana / Data: Sab 01 agosto 2020 alle 23:00
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print