“Tutte le esperienze peggiori del XX secolo sono nate da minoranze organizzate e rumorose, portatrici di falsità spacciate per verità assolute, in grado di saper utilizzare nel migliore dei modi i mezzi di informazione di massa a disposizione. Preoccupanti, ma non sorprendenti i dati diffusi oggi dalla Fondazione Mesit - Fondazione per la Medicina Sociale e l'Innovazione Tecnologica –, che certificano come in questi ultimi mesi proliferano sui social utenti affiliati a pagine No Vax: + 136% con i dati aggiornati a maggio 2021”. Così, in una nota, il deputato di Forza Italia, Sestino Giacomoni, membro del coordinamento di presidenza del partito azzurro. “Secondo le stime – prosegue Giacomoni – in Italia, al 31 maggio, oltre 909 mila utenti risultano follower di pagine, canali o gruppi Facebook e Telegram in cui si parla di vaccini. Oltre la metà di questi (457 mila utenti) risulta follower di pagine, canali o gruppi No Vax. Questi dati devono responsabilizzare ancora di più la classe politica è la classe dirigente del nostro Paese. Per questo, lancio un appello alle forze politiche che si riconoscono nei valori della democrazia liberale e nella nostra Costituzione: non seguiamo i novelli falsi profeti della libertà, poniamo ai margini delle scelte politiche che riguardano il futuro della nostra Nazione chi si è lasciato ammaliare dalle sirene della propaganda no vax e no green pass, ovvero ne è parte attiva. La disputa non è tra libertà e tirannia ma tra ragione oggettiva della scienza, della logica e del buon senso e fake news.  Servono interventi mediatici, con dati certi ed incontrovertibili e con informazioni fondate e verificabili – conclude – ed incentivi economici alla vaccinazione”.

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 30 luglio 2021 alle 18:40
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print