"Noi pensiamo che il suo non sia il governo più bello del mondo, il governo migliore del mondo. Pensiamo che per la tragedia in corso ci sia bisogno di un governo più forte. Non è stata aperta ancora una crisi istituzionale perché lei non si è dimesso". Lo dice Matteo Renzi nel suo intervento al Senato nella discussione generale sulle comunicazioni del premier Giuseppe Conte sul governo, in attesa del voto di fiducia in serata, test decisivo per la sopravvivenza dell'esecutivo. "Lei può venire in Parlamento e trovare la maggioranza, vediamo se arriverà a 161", è la sfida di Renzi a Conte. "Ci sono stati dei momenti in cui questa maggioranza non è stata trovata. Se volete dare risposte concrete agli italiani fate presto. Volete andare avanti con una maggioranza raccogliticcia? Bene, andate avanti, mi auguro sia maggioranza, raccogliticcia lo è di sicuro". E sulla ricerca dei cosiddetti "responsabili", Renzi attacca, concludendo il suo discorso: "Quando si fa politica si può anche rinunciare a una poltrona non a un'idea, mi auguro che metta al centro le idee e non lo scambio di poltrone perché il Paese non si merita un mercato indecoroso".

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 19 gennaio 2021 alle 20:58 / Fonte: skytg24
Autore: Politica News Redazione
Vedi letture
Print