Vittorio Feltri, questa sera in collegamento con Stasera Italia su Rete 4, si è soffermato a parlare di Mario Draghi e del suo operato come premier. "Devo riconoscere che il suo atteggiamento e i suoi provvedimenti sono condivisibili, non si può sempre condividere tutto al 100%, per esempio a me del Natale non importa niente, ma a parte il Natale i provvedimenti presi possono non essere perfetti ma sono dettati dalla necessità di correre dietro al Covid", ha dichiarato il direttore di Libero. E aggiunge: "Da quando c’è Draghi c’è stata una sistemazione di massima per il Paese. Tranne quelli che sono ostili al vaccino. Ognuno la pensa come vuole, ma io penso che i vaccini siano l’unico antidoto che può ridurre i rischi al minimo, poi l’immortalità non la garantisce nessuno".
 

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 24 novembre 2021 alle 23:20
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print