“Se fossero state davvero pronunciate dal sen. Salvini, leader della Lega, le parole a lui attribuite in una intervista oggi al Corriere della Sera, sarebbero di una inaudita gravità politica ed istituzionale. Il Capo della Polizia è infatti nominato secondo la legge con decreto del Presidente della Repubblica, previa deliberazione del Consiglio dei Ministri, su proposta di esclusiva competenza del Ministro dell’Interno. Non è previsto che possano esercitare alcun ruolo nella nomina i Sottosegretari o tantomeno i partiti. Ma siamo certi che l’ex Ministro dell’Interno Salvini lo sappia e che per questo le sue parole siano state male interpretate.”

Lo dichiarano, in una nota congiunta, i parlamentari Enrico Borghi (della presidenza Pd a Montecitorio) ed Elio Vito (responsabile dipartimento difesa e sicurezza di Forza Italia) e membri entrambi del Copasir.

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 26 febbraio 2021 alle 06:50
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print