“Non si può correre il rischio di rallentare la campagna vaccinale per una sorta di guerra economica e geopolitica nei confronti di un vaccino che ha l’unica colpa di costare poco. Basta leggere il bugiardino di qualsiasi farmaco per rendersi conto che tutti hanno delle controindicazioni - che non riguardano certamente tutti i pazienti - anche la semplice Aspirina. Non bisogna quindi arretrare di un millimetro sulle somministrazioni, soprattutto per la fascia di età tra i 60 e i 79 anni, per i quali Ema e Aifa hanno garantito che il vaccino è assolutamente sicuro. Parliamo di più di 13 milioni di persone che nei prossimi mesi, man mano che arriveranno nuove dosi, dovranno ricevere subito il vaccino. Sicurezza e velocità sono due facce della stessa medaglia di una campagna vaccinale che, per sconfiggere il Covid e farci tornare alla normalità, deve proseguire senza sosta”. Così, in una nota, la vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato e responsabile del movimento azzurro per i rapporti con gli alleati, Licia Ronzulli

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 08 aprile 2021 alle 14:45
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print