Il presidente USA Donald Trump respinge le critiche per aver commutato la sentenza al suo vecchio amico e collaboratore Roger Stone, condannato nel Russiagate. "E' stato trattato orribilmente, molto ingiustamente, e' stato trascinato in una caccia alle streghe e nella truffa del procuratore speciale Robert Mueller, che e' stata dimostrata falsa", ha detto ai cronisti riferendosi alle indagini sul Russiagate.
"E' stato trattato molto ingiustamente, come il generale Michael Flynn (suo ex consigliere per la sicurezza nazionale, ndr), come George Papadopoulos (suo ex consigliere nella campagna elettorale, ndr)", ha aggiunto, rilanciando poi le accuse di faziosita' contro una donna che faceva parte della giuria del processo a Stone.

Sezione: Politica estera / Data: Dom 12 luglio 2020 alle 10:00
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print