Hong Kong all'attacco contro la decisione degli Stati Uniti di imporre sanzioni nei confronti della governatrice Carrie Lam e di altri dirigenti cinesi. "E' selvaggia e irragionevole. Se gli Stati Uniti procederanno unilateralmente con questa azione irragionevole, alla fine colpiranno le società statunitensi", le parole del ministro del Commercio di Hong Kong Edward Yau. 

Sezione: Politica estera / Data: Sab 08 agosto 2020 alle 09:30
Autore: Giovanni Spinazzola
Vedi letture
Print