"Non basta il caos creato finora dal governo con i suoi 21 ineffabili criteri. Adesso l'Unione europea si inventa un nuovo colore e vuole imporre le zone 'rosso scuro' alle regioni considerate più a rischio, con tanto di nuove misure restrittive ad hoc. L'unico dato che pare venga considerato dall'Ecdc, il centro Ue per il controllo delle malattie che è incaricato di redigere la mappa a colori delle regioni europee, è quello dei nuovi contagi. Peccato che è ormai chiaro a tutti che tale parametro, preso da solo, falsa le carte in tavola, perché non tiene conto di altri elementi come la percentuale di test effettuati sulla popolazione. L'Europa sta dimostrando di non aver capito ancora nulla della pandemia che stiamo vivendo ormai quasi da un anno: si è mossa tardi e male all'inizio, e continua a fare pasticci adesso, come stiamo vedendo anche sui vaccini. Ma sarebbe ingiusto prendersela solo con Bruxelles: la colpa è anche del governo italiano, che fa finta di non sapere, ma ha avvallato finora tutte le misure della Commissione. Compresa la nuova e inutile zona rosso scuro".

Lo dice l'eurodeputata della Lega Rosanna Conte, commentando le nuove raccomandazioni della Commissione europea contro il Covid-19.

Sezione: Politica estera / Data: Mar 26 gennaio 2021 alle 23:00
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print