Con un lungo thread su Twitter, il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha spiegato oggi le basi del dialogo con la Commissione europea: "Le piccole e medie imprese sono l’ossatura del sistema economico europeo. Per questo con Tajani e i colleghi parlamentari europei di Forza Italia abbiamo chiesto alla Commissione, attraverso una interrogazione, di mobilitare tutte le risorse di bilancio possibile per aiutarle Con la risposta scritta del vicepresidente Valdis Dombrovskis abbiamo ottenuto l’impegno della Commissione a mettere in campo diversi strumenti: la Banca Centrale europea si è impegnata a riservare un trattamento favorevole ai prestiti per incentivare le banche a finanziare PMI. La Commissione ha inoltre offerto una garanzia da 1 miliardo di euro che le banche italiane possono utilizzare per concedere prestiti alle PMI italiane: garantisce 8 miliardi di euro per almeno 100mila piccole imprese in Europa. La Commissione ha inoltre autorizzato la possibilità di applicare un tasso di cofinanziamento dell'UE fino al 100%. Sono previsti infine sostegni alle PMI nel fondo REACT-EU (bilancio totale di 55 miliardi di euro) e nel fondo di garanzia paneuropeo pari a 25 miliardi di euro. L’impegno è apprezzabile, ora ci aspettiamo che le garanzie si trasformino rapidamente in liquidità senza eccessivi ostacoli burocratici. Vigileremo perché questo accada. Continua a tutti i livelli l’impegno di Forza Italia in favore di chi produce, crea lavoro e sviluppo".

Sezione: Economia / Data: Mer 08 luglio 2020 alle 00:15
Autore: Roberto Tortora
Vedi letture
Print