L'Eni punta a essere completamente indipendente dal gas russo entro l'inverno 2024-2025, ma per riuscirci serviranno più rigassificatori. Lo ha annunciato l'amministratore delegato dell'Eni, Claudio Descalzi, all'Energy summit a Milano. Per diversificare le fonti di approvvigionamento "Eni è stata rapida, con il coinvolgimento del governo, e ha fatto investimenti in Paesi in cui abbiamo trovato molto gas", ha premesso Descalzi, ricordando per esempio l'apporto dell'Algeria che "ha più che raddoppiato il proprio contributo", con "9 miliardi di metri cubi addizionali e arriverà a 20 miliardi". Oltre all'Algeria e al gas del Nord Europa, "abbiamo aperto capitoli che erano a zero" come "l'Egitto, il Qatar, la Nigeria, l'Indonesia, il Congo e il
Mozambico. 

Sezione: Altre Notizie / Data: Mer 28 settembre 2022 alle 11:30
Autore: Redazione Milano
vedi letture
Print