In merito all'impatto dell'emergenza Covid sulla Lombardia, la redazione di PoliticaNews.it ha intervistato in esclusiva Franco Lucente, capogruppo Fdi nell'ambito del Consiglio Regionale del territorio sopra citato.

Fontana è già oggetto di diverse critiche. La Lombardia è pronta per fronteggiare una nuova ondata del virus?

"La Lombardia è preparata e gli ospedali sono pronti. Ricordo inoltre che il tanto criticato ospedale in Fiera, che il centrosinistra ha cercato di far passare come spreco di denaro - ma era stato pagato con le donazioni dei cittadini! - e come struttura inutile, è pronto ad aiutare non solo i pazienti lombardi ma anche quelli provenienti da tutta Italia. Chissà se adesso ci sarà qualcuno dell’opposizione in Regione che ammetterà la sua utilità".

Numerose critiche riguardano il sovraffollamento dei mezzi di trasporto...

"Per quanto riguarda i trasporti, è un tema che va discusso tra tutte le istituzioni che hanno voce in capitolo: Governo, Regione e Comuni. Per quanto riguarda Milano ad esempio, abbiamo visto foto con bus, tram e metro strapieni e ci chiediamo cosa stiano facendo Comune e Atm per risolvere il problema".

Come commenta l'ipotetica prospettiva di un secondo lockdown generale?

"Sapevamo già durante l’estate che i mesi invernali sarebbero stati difficili e sapevamo che sarebbero potute tornare restrizioni. Quello che va fatto ora è un piano che miri alla sicurezza di tutti ma in modo intelligente e non come sta facendo il Governo, che prima dice di chiudere i ristoranti a mezzanotte, poi valuta il coprifuoco alle 22, poi ancora tiene aperti i locali ma senza il consumo di bevande all’esterno… Ma che senso ha fare le cose in questo modo? Mi sembra che da Roma stiano procedendo in maniera confusa e non scientifica".

Sezione: Esclusive / Data: Sab 17 ottobre 2020 alle 18:30
Autore: Luca Cavallero
Vedi letture
Print