Enrico Letta propone, in merito alle elezioni per nominare il nuovo presidente della Repubblica, di chiudersi "dentro una stanza" e buttare "via la chiave fino a quando non troviamo una soluzione". Al termine del vertice delle delegazioni Pd, M5S e Leu, il segretario dem è stato chiaro: "Come ha detto Roberto Speranza, non abbiamo voluto fare la guerra delle due rose". E aggiunge: "Dato che noi non abbiamo la maggioranza, loro non hanno la maggioranza, quindi bisogna che troviamo una soluzione condivisa, super partes, istituzionale, come abbiamo sempre detto". Mercoledì sarà il "giorno chiave" mentre "giovedì si arriva alla votazione con il quorum al 51%", conclude.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 25 gennaio 2022 alle 22:30
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print