“Ormai da oltre un anno va avanti un dibattito intorno all’introduzione di due nuove tasse: sugar e plastic tax. Grazie ad una battaglia di Italia Viva, quelle due tasse sono state prima rinviate al luglio 2020 e poi definitivamente cancellate per quest’anno, anche in virtù dell’emergenza Covid. E ora il governo ci riprova e vuole reintrodurle per il 2021. Lo diciamo forte e chiaro: non solo siamo contrari ma siamo convinti che sarebbe un danno pesantissimo per tante imprese italiane e per migliaia di addetti che vedrebbero a rischio il posto di lavoro. In una fase di crisi come questa le tasse vanno tolte, non aumentate”. Lo dichiara il deputato di Italia Viva Luciano Nobili che sottolinea “Nelle bozze della legge di bilancio sono previste agevolazioni fiscali per le banche per oltre un miliardo. Ovviamente, in altri tempi M5S avrebbe gridato allo scandalo. Noi non vogliamo fare facile demagogia. Per noi si può parlare di tutto, basta che il conto non lo paghino le altre imprese con nuove tasse o i nostri produttori di agrumi o barbabietola da zucchero”. “In un momento così difficile per il Paese se dobbiamo scegliere se usare risorse per aiutare le imprese o per aiutare le banche, non abbiamo dubbi su quale sia la priorità. - conclude Nobili - I nostri alleati di governo cosa ne pensano?“

Sezione: Politica italiana / Data: Sab 17 ottobre 2020 alle 23:45
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print