"Dobbiamo dare una prospettiva alle coppie che oggi hanno paura a investire sui figli. Dobbiamo pensare a gesti concreti per liberare le loro aspettative".

Lo afferma Elena Bonetti, la Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, oggi in un'intervista a Il Giornale.

"Questo governo intanto ha scelto di attuare il Family Act - spiega -, una riforma senza precedenti per dare una risposta integrata ad un problema complesso: le donne non riescono a coniugare lavoro e maternità, annaspano, non sono sopportate a sufficienza dallo Stato, alla fine rinunciano ad avere figli. Io ne ho due, Chiara e Tommaso, e mi sono posta la domanda fatidica: ce la farò a tenere insieme i bambini e il mio lavoro? Ecco vorrei che Chiara, quando sarà il momento, non debba più porsi lo stesso quesito - aggiunge. Il Family Act - prosegue - è una legge delega che oggi è alla Camera e spero entro l'anno passi anche al Senato, ma non è una cornice vuota. L'assegno unico universale è il primo mattone di questo nuovo edificio. La platea di quelli che ricevono un aiuto si allargherà a più di due milioni di nuclei familiari che oggi non hanno alcuna copertura. Partiremo a luglio, con una misura ponte, poi all'inizio dei 2022 l'assegno andrà a regime",

Sezione: Politica italiana / Data: Sab 15 maggio 2021 alle 10:20
Autore: Simone Gioia
Vedi letture
Print