“Siamo da sempre a favore dei controlli, rigorosi ma ponderati e non certo vessatori, e proprio per questo non possiamo che criticare fermamente l’introduzione di una retroattività sul visto congruità e sulle asseverazioni per i bonus edili per i lavori già in essere. Questa alea rischia di bloccare i lavori già avviati (o comunque rallentarli) oltre a gettare insicurezza in tutta la filiera delle costruzioni, che, grazie a questi straordinari stimoli, si è ripresa ed è tornata su livelli positivi. La non retroattività dello stato verso il contribuente è un principio di diritto e di equità e poi, ad ogni modo, un tale inasprimento dovrebbe essere motivato da reali illeciti. Per ovviare al problema, per esempio, l’introduzione di un prezzario e di asseverazioni, come suggerito da Ance, può essere una via d’uscita logica e rispettosa di tutte le parti”. Lo dichiara Erica Mazzetti, Deputata di Forza Italia e Membro dell’VIII Commissione.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 25 novembre 2021 alle 10:45
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print