Il presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli, in un video incontro promosso dalle Fondazioni Goria e Donat-Cattin sul libro di Giorgio Merlo 'Politica, competenze e classe dirigente' del quale ha scritto la prefazione, ha dichiarato: "La pandemia sta trasformando le visioni della politica europea perché è evidente che la sua sostenibilità attraverso la gestione del debito dei Paesi riguarda tutti e 27 i Paesi. Il Covid potrebbe segnare lo spartiacque per la politica europea, che non potrà che essere basata su una nuova condivisione, anche del debito stesso. Se avessi proposto la sospensione del Patto di Stabilità a gennaio mi avrebbero dato del velleitario, non così ora. Il Patto di Stabilità è stato non cancellato, ma sospeso fino al 31 dicembre 2021 - ha aggiunto Sassoli - e se venisse riproposto negli stessi termini questo potrebbe compromettere la ripresa di molti Paesi. Sarebbe bene prepararsi ridando, come indica Merlo, il primato alla politica e ai partiti che negli ultimi anni hanno perso centralità. Non per esercizio di stile, ma per salvare questa Europa, sempre più all'angolo sullo scacchiere mondiale".
All'incontro hanno partecipato esponenti di partiti diversi come Sergio Chiamparino, del PD, e Riccardo Molinari, presidente del Gruppo Lega alla Camera, che hanno convenuto sulla necessità di ridare la forza al sistema dei partiti, ritenuti oggi più che luoghi di approfondimento, strumenti in mano ai singoli capi e troppo votati alle contrapposizioni.

Sezione: Politica estera / Data: Mer 02 dicembre 2020 alle 22:15 / Fonte: Ansa
Autore: Roberto Tortora
Vedi letture
Print