I partiti di sinistra ed i candidati indipendenti sono in vantaggio nella corsa per formare la nuova Assemblea Costituente che deve riscrivere la carta fondamentale, prima dopo la caduta di Pinochet avvenuta nel 1990. La sinistra ha avuto fin qui il 33,19% dei voti a fronte del 21,37% della destra dopo lo scrutinio di poco più di metà dei voti. Se dovesse finire così, la destra non controllerà l'Assemblea Costituente, formata da 155 rappresentanti con la Costituzione che sarà riscritta. 

Sezione: Politica estera / Data: Lun 17 maggio 2021 alle 08:40
Autore: Giovanni Spinazzola
Vedi letture
Print