"Sono appena salita su un treno, alla stazione di Bologna. L'ho fatto decine di volte ma oggi è diverso. Mentre fissavo il tabellone delle partenze, non potevo non pensare alle vittime innocenti della più grave strage terroristica della nostra storia repubblicana. A quegli sguardi spezzati, 40 anni fa, dalla crudeltà criminale di terroristi di estrema destra senza scrupoli. Qualcuno ancora oggi prova a riscrivere la storia. Non lo consentiremo. La memoria condivisa di quell'epoca buia è il terreno sul quale la mia generazione - che è nata dopo quella strage ma ne ha ereditato tutte le contraddizioni, i depistaggi, i tentativi di nascondere e cancellare - ha il dovere di difendere la verità per difendere la democrazia". Lo scrive su Fb la il vice ministro dell'Istruzione, Anna Ascani, in occasione dell'anniversario della strage di Bologna

Sezione: Politica social / Data: Dom 02 agosto 2020 alle 17:00
Autore: Rosa Doro
Vedi letture
Print