Sono tre finora i candidati ufficiali del centro sinistra alle comunali di Napoli. Ad Alessandra Clemente e Antonio Bassolino si è aggiunto Sergio D'Angelo fondatore del gruppo di Cooperative sociali, Gesco, che ha ricoperto cariche ai vertici di Legacoop e nel caso di Banca Etica, assessore al Welfare nella prima giunta di De Magistris candidato alle Politiche del 2013 con "Rivoluzione Civile" movimento di Antonio Ingroia, ed infine commissario all'acquedotto ABC. La sua candidatura rappresenta una rottura nell'area Dema. "Ho aspettato a lungo che arrivasse qualche segnale dai partiti ma sono chiusi in se stessi in strategie e tattiche senza dialogare con la città. Ho deciso non è stato semplice: mi candido. Abbiamo una disoccupazione al 22 per cento dispersione scolastica al 35 per cento e le richiesta alla Caritas schizzate dal 35 al 45 per cento. Tutto ciò richiede responsabilità ed è per questo che ho deciso di candidarmi.

Sezione: Politica locale / Data: Mar 04 maggio 2021 alle 09:30
Autore: Giovanni Spinazzola
Vedi letture
Print