Luca Bergamo, ex vice sindaco di Roma, nel suo post di ieri, rende chiari i motivi (o parte di essi) che hanno indotto la sindaca a ritirargli le deleghe.

Attribuisce solo alla destra il disastro debitorio di Roma Capitale e poggia su questo assunto la necessità di un passo indietro da parte della Raggi al fine di favorire l'alleanza con il PD per Roma. La definisce alleanza innovativa.

È falso che le responsabilità siano solo della destra, la quale ne ha moltissime, ma le amministrazioni di Veltroni e Rutelli non sono state da meno nel macinare debiti e disservizi. I bilanci raccontano come le gestioni romane siano state sempre troppo allegre ed il solo fatto che sia stato complicatissimo quantificare il debito romano dovrebbe suggerire cautela all'ex vice sindaco nel liberare una parte della politica da responsabilità evidenti.

Non c'è proprio niente di innovativo in un'alleanza che pretenderebbe la rinuncia da parte dell'unica sindaca che negli ultimi anni, senza fare nuovo debito, ha pagato quello degli altri e ha rimesso in moto una macchina guardando ai romani e non ai propri interessi.

Virginia Raggi candidata sindaca di Roma deve essere l'unica prospettiva possibile per il M5S. Per il bene dei romani e perché Virginia è il M5S.

Sezione: Politica locale / Data: Dom 24 gennaio 2021 alle 10:47
Autore: Politica News Redazione
Vedi letture
Print