"Nessuna apertura da parte dei parlamentari marchigiani di M5s a un possibile accordo con Maurizio Mangialardi", candidato PD del centrosinistra alla presidenza di regione. Lo dice all'ANSA il facilitatore delle Marche sen. Giorgio Fede, dopo notizie di stampa. "Noi abbiamo sempre affermato che non ci interessano le poltrone, ma i programmi e i progetti da attuare per avere una netta discontinuità rispetto a chi ha amministrato le Marche da 50 anni a questa parte - aggiunge Fede -. Discontinuità in ambito di politiche sanitarie, infrastrutture, politiche economiche e turistiche, solo per fare qualche esempio". Dunque, un "si" al confronto sui temi e programmi con chiunque, "ma come abbiamo sempre affermato". Fede ricorda che qualsiasi decisione "non viene presa dai parlamentari, ma da tutti gli attivisti. Questo è il nostro modo di intendere la politica. Abbiamo già un nostro candidato, Gian Mario Mercorelli, una lista a supporto e un programma aperto ai contributi di chiunque. Al momento, non si può aggiungere altro. Noi stiamo ragionando per il cambiamento delle Marche portando avanti idee per i cittadini e su queste parliamo, non sulle poltrone" conclude.

Sezione: Politica locale / Data: Sab 04 luglio 2020 alle 17:00
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print