"Le rinunce a vaccinarsi con AstraZeneca in Lombardia sono irrisorie, piuttosto sono in aumento considerevole le domande di approfondimento e di spiegazione sul vaccino". Così l'assessore al Welfare Letizia Moratti smentisce le parole del dg del suo assessorato, Giovanni Pavesi, che aveva invece espresso la sua preoccupazione per le rinunce ad AstraZeneca che a suo parere riguardava il 15% delle persone da vaccinare. "Nessun 'allarme-rinunce' in Lombardia dunque per AstraZeneca - spiega Moratti - perché ad oggi è meno del 5% dei cittadini che sarebbero vaccinati con questo vaccino a rifiutare effettivamente la somministrazione".

Sezione: Politica locale / Data: Mer 14 aprile 2021 alle 16:20
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print