“Ci ha lasciato Aldo Bravi, per tutti Pommidoro. San Lorenzo perde un monumento. I suoi racconti sui bombardamenti, su Pasolini e il suo ultimo assegno della sera del 2 novembre del 75, sulle scazzottate coi fascisti… tutto davanti ai quadri della migliore arte pittorica romana, davanti ai suoi piatti, nella trattoria che ha conosciuto il mondo della politica, dell cultura, dell’arte e  dello sport di Roma, ci mancheranno come un altro pezzo di vita che se ne va. La sua bonomìa, la sua ironia e il profondo legame con le  radici popolari e socialiste del rione sono tra quelle cose che ci sono state sempre. Darsi appuntamento da Pommidoro era come tuffarsi nel passato e nel presente di Roma, tuffarsi nel cuore rosso di Roma. Ci mancherai. Hai fatto il tuo cammino scampando alle bombe e offrendo sapori e colori alla nostra gioventù”. Così il vicepresidente del gruppo PD alla Camera, Roberto Morassut.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 21 settembre 2021 alle 11:40
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print