“Massima trasparenza e partecipazione dei territori nella scelta di individuazione del sito per il deposito dei rifiuti nucleari. Per questo presenteremo un emendamento al decreto Milleproroghe per ampliare i tempi già previsti dalla legge del 2010 per la  presentazione delle osservazioni alla CNAPI pubblicata nei giorni scorsi da SOGIN”. Lo dichiarano in una nota le deputate dem  Stefania Pezzopane, capogruppo in commissione Ambiente e Chiara Braga, Responsabile nazionale Agenda 2030 e Sostenibiltà del Partito Democratico.

“Vogliamo garantire - aggiungono le deputate dem - tutti gli spazi possibili  per la consultazione pubblica perché questa è l’impostazione corretta che ha guidato fin dall’inizio il nostro Governo e la maggioranza, per arrivare a una scelta del sito idoneo in tempi certi e con la massima condivisione delle informazioni e delle decisioni.  In questi giorni abbiamo assistito a un goffo tentativo di strumentalizzazione della destra che in passato ha gestito nel peggiore dei modi questa vicenda”.

“Non accettiamo nessuna lezione - concludono Pezzopane e Braga - da chi con il governo Berlusconi ha cercato di  imporre ai territori scelte fuori dalla storia; tantomeno da Matteo Salvini che quando era al governo si è sottratto alla responsabilità di chiudere finalmente la pagina del nucleare in Italia e oggi ‘spaccia’ notizie false per allarmare comunità e territori. Noi continueremo a lavorare per risolvere i problemi, non agitarli strumentalmente, con la massima serietà e trasparenza nei confronti dei cittadini e delle istituzioni locali”.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 13 gennaio 2021 alle 15:00
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print