“La scelta di dare più tempo ai Comuni per le osservazioni sulle aree utilizzabili per il deposito delle scorie nucleari è senz’altro una buona notizia. L’iniziativa delle deputate democratiche Chiara Braga e Stefania Pezzopane che ha permesso di raggiungere questo risultato, attraverso il decreto cosiddetto Milleproroghe, merita un sincero apprezzamento. Più tempo anche per lo svolgimento del Seminario nazionale per l'adozione della nuova carta (240 giorni anziché 120)". Lo dichiara il deputato democratico Vito De Filippo. "E’ necessario per la regione Basilicata - aggiunge De Filippo - superare le condizioni che portarono nel 2003 all’indicazione di Scanzano Ionico come sito unico delle scorie. Adesso, ascoltando il monito dei cittadini e degli amministratori locali, è possibile aprire una nuova fase secondo i principi di trasparenza, democrazia ed efficacia per il percorso utile a determinare nuove soluzioni”. 

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 22 febbraio 2021 alle 13:00
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print