“Il presidente del Consiglio fa l’ennesimo annuncio a vuoto, parla di ripartenza dell’azione di governo senza presupporti apparenti, senza una chiara visione del futuro del Paese, ma solo per vivacchiare, magari con i voti last minute di qualche voltagabbana che non vuole perdere la poltrona. Un discorso imbarazzante, è evidente la confusione totale in cui versa la compagine Pd-M5s: le forze che sostenevano questo Governo fallimentare hanno perso ormai ogni tipo di credibilità, che fa di tutto pur di non far esprimere gli elettori, incapaci di gestire l’epidemia e di dare risposte chiare al Paese, a cominciare dalle politiche per l’impresa, oggi ancora una volta prese in giro dalle parole di Conte. Sui cosiddetti ‘ristori’ troppo poco e troppo tardi, serviva una velocità di esecuzione diversa e più efficace. Sull’Europa, è singolare sentire un presidente del Consiglio che inizialmente si presentava come propositivo, parlava di atteggiamento di cambiamento e di riforma verso l’Ue, oggi totalmente appiattito sulla narrativa di Bruxelles. Una parabola triste, in cui a farne le spese sono, purtroppo, i cittadini italiani”.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 19 gennaio 2021 alle 07:20
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print