“Ogni anno si registrano circa 7.000 procedimenti per abuso d’ufficio, contro dirigenti e amministratori pubblici. La gran parte di questi finisce in archivio, ma l’infamia e gli articoli sui giornali restano, con danni irreparabili per la reputazione degli indagati. L’Italia ha bisogno di cantieri, non di mettere alla gogna chi prova ad inaugurarli. Per questo abbiamo proposto di modificare il reato di abuso d’ufficio con un ddl, incardinato oggi, che elimina ogni sindacato ispettivo del giudice penale sui provvedimenti amministrativi. Nessun liberi tutti: il reato resta, ma riguarda solo i favoritismi che si realizzano verso se stessi e verso dei congiunti, regolati dagli obblighi di astensione. Legalità e crescita devono procedere insieme. Solo con lo stop alla paura di firmare l’Italia può ripartire”.

Così il senatore leghista, Andrea Ostellari, presidente della Commissione Giustizia del Senato e primo firmatario dell’A.S. 2145, incardinato oggi, per la Modifica dell’articolo 323 del Codice penale, insieme ai testi collegati 2324 e 2279.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 20 ottobre 2021 alle 17:50
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print