"In questo paese c'è un grande problema di disoccupazione femminile e di non riconoscimento del lavoro di cura gratuitamente svolto dalle donne.  Da quello che si capisce il fondo per le casalinghe del decreto di agosto avrà bisogno di essere migliorato e qualificato in sede di conversione per poter intervenire almeno su uno di questi aspetti, per esempio sull'inserimento lavorativo. Condividiamo la necessità di politiche di empowerment, ma proprio per questo abbiamo bisogno di iniziative non occasionali, ma strutturali e mirate". Lo scrive in una nota la Portavoce della conferenza nazionale delle donne democratiche, Cecilia D'Elia. 

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 10 agosto 2020 alle 20:20
Autore: Camilla Galvan
Vedi letture
Print