"Sono basito per le parole offensive e fuori luogo pronunciate dalla ministra Carfagna su Salerno, una città che è un modello per il Mezzogiorno che funziona. Salerno ha fatto i conti con la realtà da tanti anni e oggi non c’è salernitano che non sappia riconoscere i cambiamenti che ci sono stati grazie ad amministrazioni di centrosinistra che, da De Luca in poi, hanno rivoluzionato la città. Ora abbiamo davanti la società post Covid-19. Quando la Ministra Carfagna con i suoi silenzi tipici, degli ignavi, non fermava i suoi alleati sovranisti che contestavano le nostre scelte sull’emergenza sanitaria nei momenti più drammatici, il Sindaco Vincenzo Napoli era in prima linea nel sostenere le famiglie più bisognose di Salerno, aiutando il Governo in una delle fasi più drammatiche dell’emergenza sanitaria, gestita brillantemente dal Presidente De Luca. Mentre Salvini e Meloni tuonavano contro il negoziato in Europa, lei con i suoi compagni di partito restava silente come sempre. Oggi, se pensa di darci lezioni offendendo la storia di Salerno per sostenere il suo candidato si sbaglia di grosso. Dica cosa è in grado di fare per Salerno e lasci le offese a Salvini. Se poi vuole utilizzare la campagna elettorale per un confronto a tutto campo allora le chiediamo da questo palco di riprendere velocemente il lavoro sul Sud fatto da Peppe Provenzano e di velocizzarlo il più possibile anziché perder tempo". Cosi' Francesco Boccia, deputato PD e responsabile Enti locali della Segreteria nazionale, intervenendo a Salerno ad un'iniziativa elettorale con l'on. Piero De Luca, in sostegno del candidato sindaco Vincenzo Napoli e i trenta candidati sindaco PD della provincia di Salerno.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 28 settembre 2021 alle 11:15
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print