Via libera da parte della Commissione Affari Sociali allo schema del decreto ministeriale sul riparto del Fondo nazionale per l’infanzia e l’adolescenza a favore delle città riservatarie per l’anno 2022 (Cagliari, Roma, Venezia, Milano, Torino, Genova, Bologna, Firenze, Napoli, Bari, Brindisi, Taranto, Reggio Calabria, Catania e Palermo). Ad annunciarlo è Ugo Cappellacci, presidente della XII Commissione della Camera dei deputati. “Il Fondo nazionale è finalizzato a sostenere iniziative a livello nazionale, regionale e locale per promuovere i diritti, la qualità della vita, lo sviluppo, la realizzazione individuale e la socializzazione dell'infanzia e dell'adolescenza. Le risorse potranno essere utilizzate dai Comuni riservatari coerentemente con gli obiettivi, le azioni e gli interventi definiti mediante il V Piano Nazionale di interventi per la tutela dei diritti e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva nonché con gli obiettivi, le azioni e gli interventi definiti dal piano nazional di prevenzione e contrasto dell’abuso e dello sfruttamento sessuale minorile”.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 23 novembre 2022 alle 20:45
Autore: Redazione Milano
vedi letture
Print