"La Serbia è militarmente molto più forte oggi rispetto al passato, e può pensare di cominciare a misurarsi con Paesi di gran lunga più importanti su questo piano". Lo ha detto il presidente Aleksandar Vucic, che oggi ha assistito alla presentazione di sei nuovi velivoli senza pilota acquistati dalla Cina, a lunga gittata e in grado di raggiungere obiettivi a circa 9 mila km di distanza. "In precedenza non avevamo alcuna chance di misurarci con Paesi importanti. Ora possiamo cominciare a farlo, dotandoci di tecnologie che prima non avevamo", ha detto Vucic citato dai media. A più riprese il presidente serbo ha sottolineato la volontà di rafforzare il dispositivo militare del Paese non a scopi offensivi ma avendo come obiettivo il potenziamento della capacità difensiva della Serbia, che è militarmente neutrale e che non può per questo contare sull'appoggio di blocchi o alleanze. 

Sezione: Politica estera / Data: Sab 04 luglio 2020 alle 15:40
Autore: Rosa Doro
Vedi letture
Print