In Libano si è dimesso stamani il ministro degli Esteri, Nassif Hitti a causa di un ampio dissenso col premier, Hassan Diab, e in seguito alle polemiche suscitate dalla visita nei giorni scorsi a Beirut del ministro degli esteri francese, Jean-Yves Le Drian. Nel suo comunicato di dimissioni Hitti ha affermato che "il Libano si sta pericolosamente trasformando in uno Stato fallito". Il ministro ha, poi, detto: "Avevo grandi speranze nel cambiamento e nelle riforme ma la realtà ha infranto ogni speranza... non posso fare compromessi con i miei principi e le mie convinzioni. Non voglio approfittare di un incarico o di un potere, quali che essi siano", ha aggiunto citato dall'agenzia nazionale libanese Nna. Hitti era entrato in polemica col premier Hassan Diab che lo aveva pubblicamente criticato per "non aver informato in maniera abbastanza convincente" il ministro degli esteri francese, in visita a Beirut, circa "la portata delle riforme avviate dal governo". Secondo i media libanesi, Le Drian aveva avuto dal canto suo un alterco col premier Diab, che esprimeva delusione per il mancato aiuto finanziario atteso dalla Francia al governo libanese.

Sezione: Politica estera / Data: Lun 03 agosto 2020 alle 11:10 / Fonte: Ansa
Autore: Roberto Tortora
Vedi letture
Print