Riguardo all'attualità politica, la redazione di PoliticaNews.it ha intervistato in esclusiva Patrizia Marocco, esponente quota Forza Italia.

Come commenta le parole di Draghi alle Camere?

"Un discorso di alto profilo quello del Presidente Draghi il giorno del suo insediamento. Un messaggio di fiducia che analizza il presente programmando il futuro. Uno dei punti fondamentali rivolto ai ns ragazzi “avviare una nuova ricostruzione dell’Italia guardando alle prossime generazioni” Ci aspetteranno sicuramente ancora dei piccoli sacrifici ma siamo in buone mani. Forza Italia è un sostenitore convinto di questo Governo garante ne’ è il PDC Prof. Mario Draghi un uomo che non ha bisogno di presentazioni ne di aggettivi. Una personalità che ci invidia tutto il mondo e che saprà condurre con intelligenza buonsenso le scelte per i provvedimenti urgenti per il ns Paese. Forza Italia e il presidente Berlusconi hanno anteposto gli interessi del Paese a quelli di partito, e con grande senso di responsabilità ci apprestiamo a fare questo pezzo di strada anche accanto a forze politiche a noi lontane anni luce. Non si accettano in questa fase storica dibattiti sterili o partitici".

Quali sono, a vostro giudizio, le priorità più incombenti?

"Il tempo della ricreazione è finito. Il Paese ha bisogno di serietà e competenza. Non si tratta solo di remare tutti dalla stessa parte, ma capire la direzione giusta essendo fiduciosi che alla guida abbiamo il pilota N.1 Sicuramente la sanità è il primo punto. Il sistema è ancora in emergenza, quasi centomila morti, le vaccinazioni e la gestione ordinaria da rifare".

Teme ripercussioni sull'azione di governo, a causa della maggioranza oggettivamente ampia?

"Di fronte ad una pandemia globale dovrebbe essere interesse di tutti che il vaccino sia distribuito ovunque e che tutti possano quindi vaccinarsi dando la precedenza alle categorie più esposte e fragili. Ancora riscrivere il Recovery Plan - il Ristori 5 per per aiutare imprese, lavoratori e famiglie in difficoltà causa Covid, che dovrebbe contare su 37 miliardi di euro, 32 provenienti dalla richiesta di scostamento di bilancio al Parlamento e 5 accantonanti dal precedente decreto. Sono certa che potremmo scrivere insieme una bella pagina della nostra storia".

Sezione: Esclusive / Data: Lun 22 febbraio 2021 alle 15:21
Autore: Luca Cavallero
Vedi letture
Print