Dopo il Ghana, è stata la Costa d'Avorio il secondo destinatario dei vaccini riservati da Covax ai Paesi poveri. Oggi - informa l'Unicef - sono giunte ad Abidjan 504.000 dosi di vaccino AstraZeneca/Oxford con licenza del Serum Institute of India (SII) e 505.000 siringhe, parte di un impegno senza precedenti della struttura mondiale per il 'vaccino equo' per fornire almeno 2 miliardi di dosi di vaccino contro il Covid-19 ai Paesi poveri entro la fine del 2021. Ad accogliere la spedizione all'aeroporto internazionale di Abidjan c'erano il ministro ivoriano della salute e dell'igiene pubblica Eugène Aka Aouélé, e rappresentanti degli enti internazionale coinvolti, oltre agli ambasciatori dei Paesi dell'Unione Europea, il cui finanziamento ha permesso la produzione, il trasporto e la distribuzione del vaccino. I vaccini, trasportati dall'UNICEF, provenivano dall'India (Mumbai), e sono transitati per Dubai dove è stata ritirata una spedizione di siringhe da una scorta finanziata da Gavi al centro di approvvigionamento regionale dell'UNICEF. L'agenzia Onu per l'infanzia ha in questa missione il ruolo di monitorare i vaccini nella catena di approvvigionamento, dal cancello della fabbrica al porto di ingresso di ogni Paese. Più di 32.000 persone che vivono in Costa d'Avorio sono state contagiate dalla malattia e 188 sono morte.

Sezione: Altre Notizie / Data: Ven 26 febbraio 2021 alle 17:15
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print