Benito Mussolini e Predappio, binomio inscindibile. Il sindaco del comune in provincia di Forlì-Cesena, Roberto Canali, incontrerà probabilmente nell'ultima settimana del mese di agosto i legali della famiglia Mussolini per chiarire le richieste avanzate di recente con una lettera nella quale si sollecitava l'amministrazione comunale a intervenire per "assicurare la riapertura continuativa della cripta Mussolini, assicurandone la piena regolarità e immanenza nel tempo". Richiesta che ha già provocato la netta contrarietà di Anpi e Cgil. Da parte sua il sindaco Canali, in attesa del chiarimento, ha messo le mani avanti, precisando di non essere disponibile al pagamento di un custode della cripta, ma semmai a rendere più completo il servizio di custodia e tutela del cimitero di San Cassiano, dove si trova anche la cripta Mussolini.

Sezione: Altre Notizie / Data: Ven 07 agosto 2020 alle 13:30 / Fonte: Ansa
Autore: Roberto Tortora
Vedi letture
Print