Deborah Serracchiani, esponente di rilievo quota Pd, ha commentato così le dimissioni di Nicola Zingaretti su Facebook:

"Caro Nicola,

oggi è un altro giorno e, come dici tu, andiamo avanti.

Le tue dimissioni, piovute come un fulmine a ciel sereno, hanno gettato nello sconcerto i nostri iscritti e militanti. Capisco l’amarezza e la voglia di mollare, le ho provate da segretaria regionale del Pd e da presidente di Regione.

Oggi però il Partito Democratico e il Paese hanno entrambi bisogno di una guida. Viviamo un tempo difficile e sono enormi i problemi da affrontare. La lealtà che devo al mio segretario e la fedeltà ai principi del mio partito (di cui con tutte le pecche non riesco a vergognarmi), mi dicono che non si deve mai mollare. Ma ripeto, capisco le ragioni umane. E tuttavia i compiti enormi che dobbiamo affrontare non possono trovare un #PD disperso e indebolito. Oggi la priorità è fare quel confronto più schietto che auspichi anche tu. Perché di questo c’è un grandissimo bisogno, politico. Non contiamo ministri e sottosegretari, ma decidiamo senza remore che il Governo Draghi è anche il nostro governo e che là vogliamo incidere, non lasciare che sia eterodiretto dalla Lega.

Concentriamoci sulle cose da fare, sulle nostre priorità programmatiche, e poi su quelle costruiamo le alleanze. L’identità non sono solo affermazioni di principio ma lotte quotidiane, condivise, popolari e riconoscibili. Spero di cuore che il Pd ritrovi al più presto la sua strada, da percorrere con tanti amici e amiche, compagne e compagni, possibilmente sempre di più. Per questo io mi spenderò sempre, e sapere che hai rinnovato la tessera è una bella notizia".

Sezione: Politica social / Data: Ven 05 marzo 2021 alle 18:00
Autore: Luca Cavallero
Vedi letture
Print