“Ad oggi solo 1264 medici su una platea di 460 mila professionisti risultano sospesi dal servizio perché non vaccinati. Parliamo di una percentuale che si è andata via via abbassando raggiungendo lo ‘zero virgola’ dopo
l’introduzione dell’obbligo che, da quando è entrato in vigore, ha ridotto di circa un quarto il numero dei medici non vaccinati. Una scelta lungimirante che ha quasi del tutto azzerato i contagi tra gli operatori sanitari e, quindi, i
focolai nei luoghi di cura. Personalmente resto convinta che chi abbraccia la professione sanitaria, e quindi la scienza, dovrebbe dare il buon esempio e che sia assolutamente irresponsabile non vaccinarsi, tanto più alla luce della straordinaria adesione degli italiani alla campagna vaccinale. Adesso è però importante convincere sia gli scettici che chi si oppone addirittura al tampone per ottenere il green pass che solo con i vaccini e contenendo i contagi si riuscirà a mettere il paese in sicurezza e a voltare finalmente pagina”. Così, in una nota, la vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato e responsabile del movimento azzurro per i rapporti con gli alleati, Licia Ronzulli.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 13 ottobre 2021 alle 17:40
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print