"L’Italia è impegnata in prima linea per una soluzione diplomatica" alla crisi ucraina. "Stiamo lavorando fianco a fianco con i nostri principali partner e alleati, in ambito Ue e Nato, per favorire il negoziato, raggiungere un cessate il fuoco che possa porre le basi per un futuro accordo di pace". A dichiararlo è stato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, che alla Farnesina ha ricevuto il capo della diplomazia di Zagabria, Gordan Grlic Ramadan. "Ho anche ribadito al Ministro l'importanza che l'Italia attribuisce all'impegno di eliminare al più presto la dipendenza dell'Ue dalle importazioni di gas, petrolio e carbone russo. La collaborazione con la Croazia nel settore energetico presenta un grande potenziale che ci aiuterà a raggiungere tale obiettivo", ha aggiunto. "Con il Ministro Grlić-Radman - ha poi proseguito Di Maio - abbiamo condiviso l’esigenza di rilanciare il processo di allargamento dell’Unione Europea ai Balcani Occidentali, e desidero ringraziare nuovamente la Croazia per il contributo dato in tale direzione in occasione della sua Presidenza dell’Unione Europea nel 2020. Questa priorità è resa ancora più urgente dal conflitto in Ucraina. È fondamentale dare concretezza a questa prospettiva per la stessa credibilità dell’Unione Europea. L’integrazione rappresenta la strada maestra per la definitiva stabilizzazione di questa regione, strategica per i nostri Paesi". 

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 24 maggio 2022 alle 13:40
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print