Davide Crippa, capogruppo del MoVimento 5 Stelle alla Camera, spiega la situazione che riguarda la riorganizzazione del sistema scolastico: "Lo sforzo che abbiamo fatto in questi mesi per la scuola, grazie soprattutto al grande lavoro della ministra Azzolina, è stato importante ed ha assicurato di concludere in tranquillità l'anno scolastico, di svolgere l'esame di Stato in presenza e di gettare le basi per la ripartenza a settembre. Ora dobbiamo inaugurare una fase nuova mettendo subito a disposizione almeno un miliardo nel primo provvedimento utile, come chiesto dalla ministra dell'Istruzione Azzolina. Questo nuovo stanziamento servirà a dare a dirigenti scolastici ed enti locali gli strumenti adatti per adeguare gli spazi alle esigenze di distanziamento e per assumere nuovo personale. Ma il nostro impegno, insieme a quello della ministra Azzolina e del Governo, non si ferma qui: serve un Piano coerente di rilancio che ci consenta di metterci definitivamente alle spalle la stagione dei tagli indiscriminati, 10 miliardi almeno tolti all'istruzione, operati dai governi passati. Questo Piano deve partire dal tema dell'edilizia e della sicurezza di studentesse, studenti e personale per dar vita a un radicale rinnovamento degli spazi e della didattica, investendo sulla digitalizzazione, sulla formazione dei docenti, sulla lotta alla povertà educativa e su una effettiva apertura delle scuole ai territori. L'istruzione dei nostri figli è l'investimento più proficuo che possiamo fare, la base da cui far ripartire il Paese". 

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 26 giugno 2020 alle 14:00 / Fonte: Ansa
Autore: Roberto Tortora
Vedi letture
Print