Le cattedre al momento vuote per l'anno scolastico 2020-2021 sono ben 85mila, un record in negativo che si registra proprio in seguito ad uno degli anni scolastici più travagliati, fatto di e-learning, di lezioni via smartphone e aule vuote, a causa della pandemia da Coronavirus. 

I dati sono forniti dalla Cisl scuola che lancia l'allarme: "L'inizio del prossimo anno scolastico sarà complicato, c'è bisogno di un'intensa ricerca di supplenti, in particolare al Nord, dove la pandemia ha colpito più duramente, non si può pensare di utilizzare solo i concorsi come negli scorsi 4 anni, serve una procedura con cui reclutare e stabilizzare nuovi insegnanti. Procedura già in pratica nella Pubblica amministrazione e in molti altri contesti lavorativi e come stabilito dalla Corte di Giustizia europea" spiega Maddalena Gissi, segretaria di Cisl scuola.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 30 giugno 2020 alle 12:30
Autore: Camilla Galvan
Vedi letture
Print