“La proposta di Salvini di reinserire il servizio militare obbligatorio è un insulto a milioni di giovani, alle loro competenze e alla loro capacità di autodeterminarsi. Il 2022 è stato proclamato Anno Europeo dei Giovani e il leader della Lega li vuole portare dritti al Medioevo. I giovani italiani hanno invece bisogno di formazione qualificata, di retribuzioni eque nell’accesso al mercato del lavoro, di università che funzionino, di conoscere realtà diverse magari potenziando ancora di più il programma Erasmus+. Il Movimento 5 Stelle è per lo stop dell’odiosa pratica degli stage gratuiti, mentre la Lega al Parlamento europeo lo scorso febbraio ha votato contro un emendamento che proponeva un quadro giuridico comune per vietare i tirocini non remunerati e garantire così una equa retribuzione per gli stage. Queste sono le differenze che contano, noi guardiamo al futuro, la destra al passato”, così Mario Furore, europarlamentare del Movimento 5 Stelle, in una nota.

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 05 agosto 2022 alle 15:30
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print