Ieri il premier Giuseppe Conte aveva confermato per il prossimo 29 marzo la data del referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari. C'è, però, chi preme per uno slittamento.

Emma Bonino,  leader di + Europa, e il segretario Benedetto Della Vedova, hanno inviato una lettera al Presidente del Consiglio e al ministro dell'Interno Luciana Lamorgese chiedendo di rivedere il calendario.

"Non è possibile votare per un referendum per cui non è possibile svolgere iniziative politiche, di informazione e discussione. Il rinvio del referendum a questo punto appare non opportuno, ma addirittura doveroso, visto che in molte regioni italiane l'emergenza sanitaria e le misure restrittive di tutte le forme di attività pubblica appaiono destinate a proseguire e hanno già comunque pregiudicato un terzo dell'intera campagna elettorale". E' quanto chiedono i rappresentanti di + Europa.

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 02 marzo 2020 alle 20:30
Autore: Ivan Filannino
Vedi letture
Print