"Le avvisaglie c'erano da tempo, con i costi delle materie prime raddoppiati in un anno e l'aumento esponenziale dei costi per i permessi di emissione di Co2. L'Europa ha pianificato una transizione ecologica troppo ambiziosa, che si sta già scontrando con la realtà, e l'Italia rischia di pagarne il prezzo più oneroso, visto che la nostra manifattura paga già una fra le più alte bollette elettriche d'Europa. Ora tocca ai governi nazionali correre ai ripari per scongiurare, insieme al rischio inflazione, una reazione a catena che scarica sul consumatore finale gli aumenti energetici sui costi di produzione. Significherebbe congelare la ripresa economica appena iniziata".

Così in una nota la presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini.

 

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 15 settembre 2021 alle 17:10
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print